Euro-piattaforme: scienza, tecnologia ed economia. Una connessione cruciale per l'Italia

Collana della Fondazione Edison edita da il Mulino

Volume 31

Euro-piattaforme: scienza, tecnologia ed economia. Una connessione cruciale per l'Italia

a cura di Alberto Quadrio Curzio, Marco Fortis e Alberto Silvani il Mulino - 2020

Le piattaforme tecnoscientifiche sono una modalità di interazione strutturata tra diversi soggetti accomunati da una tematica scientifica e da condivisi interessi tecnologici connessi all’economia e alla società. L’insieme di tali relazioni, non sempre formalizzate o istituzionalizzate, ha generato un «sistema» di casi difficilmente riconducibili a schemi; ma la crescente importanza di queste realtà richiede ora un’analisi sui legami tra economia politica e tecnoscienze nei profili di consolidamento e di prospettive per il futuro in Europa. Se prendiamo ad esempio il CERN, la sua infrastruttura tecnologica, la governance e la comunità scientifica multistatuale che lo sostiene, emerge la necessità di chiarire quale sia il modello economico-organizzativo che può fornire paradigmi di progetto. Lo stesso vale per l’European Molecular Biology Laboratory, per l’European Space Agency o per altre realtà meno note ma altrettanto importanti, ad esempio gli hub per i big data e per l’intelligenza artificiale. La prospettiva del nuovo programma quadro «Orizzonte Europa» della Commissione e del Parlamento europeo è quindi cruciale nella progettazione di nuove iniziative.

 

SOMMARIO

Prefazione, di Mariya Gabriel e Patrizia Toia

Foreword, by Mariya Gabriel and Patrizia Toia

Presentazione. La Fondazione Edison e le innovazioni economiche strutturali, di Marco Fortis e Alberto Quadrio Curzio

Presentation. Fondazione Edison and structural economic innovation, by Alberto Quadrio Curzio and Marco Fortis

Introduzione. Euro-infrastrutture tecno-scientifiche: casi, politiche e strategie, di Alberto Quadrio Curzio e Alberto Silvani

 

PARTE PRIMA: PIATTAFORME E INFRASTRUTTURE EUROPEE. UN SISTEMA DINAMICO

 

1. Il CERN, nei sui primi settant’anni. Un centro europeo di rilevanza mondiale, di Luciano Maiani

2. Le infrastrutture ESFRI per ottimizzare la ricerca in Europa, di Giorgio Rossi

3. Le piattaforme tecnologiche europee: un’esperienza ventennale, di Marco Falzetti

4. Quale governance per lo «spazio europeo»? di Roberto Battiston

5. Piattaforme 2.0: strumenti per l’innovazione territoriale, di Ezio Andreta

6. EMBL: l’organizzazione euro-intergovernativa sulle scienze della vita, di Cornelius Gross

7. Infrastrutture di ricerca: presente e futuro nei programmi europeidi Cristina Messa

8. Gli innovatori e le istituzioni: un’euro-sinergia cruciale, di Andrea Bairati

 

PARTE SECONDA: PROGRESSI E PROGETTI ITALO-EUROPEI

 

9. Luce Comune Europea, di Massimo Inguscio

10. Il Big data hub (EM-RO) Emilia-Romagna, di Patrizio Bianchi

11. «Beyond–Nano»: un’infrastruttura di ricerca per la «high performance microelectronics», di Corrado Spinella

12. Human Technopole: il nuovo istituto italiano di ricerca per le scienze della vita, di Marco Simoni

13. La sfida dei dati per la valutazione d’impatto socio-economico, di Fabio Pammolli

14. Industria biofarmaceutica e innovazione: un’alleanza per la crescita, di Massimo Scaccabarozzi

15. L’impatto del CERN sulla società attraverso il trasferimento di conoscenza, di Giovanni Anelli e Manuela Cirilli

16. Due letture “dall’interno” di piattaforme: ESA e EIT

      ESA, una presentazione del modello e delle sue potenzialità, di Franco Ongaro

      EIT, una presentazione, di Gioia Ghezzi

 

PARTE TERZA: LA TECNO-SCIENZA DENTRO LE EURO-INFRASTRUTTURE

 

17. Ricerca e innovazione. Un investimento strategico, di Daniela Palma, Alberto Silvani e Alessandra Maria Stilo

18. La crescita europea passa per un rilancio dell’investimento, di Floriana Cerniglia e Francesco Saraceno

 

Conclusioni. La “nuova generazione” europea e le euro-piattaforme, di Marco Fortis, Alberto Silvani e Alberto Quadrio Curzio

 

Summary

 

Gli autori