Le due sfide del Made in Italy:  Globalizzazione e innovazione. Profili di analisi della seconda conferenza nazione sul commercio con l'estero
Acquista

Ordina subito il volume!

Store online

Collana della Fondazione Edison edita da il Mulino

Volume 7

Le due sfide del Made in Italy: Globalizzazione e innovazione. Profili di analisi della seconda conferenza nazione sul commercio con l'estero

di Marco Fortis Il Mulino - 2005

Questo volume è dedicato ai profili di analisi che la Fondazione Edison ha presentato alla Seconda Conferenza Nazionale sul Commercio con l'Estero, tenutasi a Roma il 26 febbraio 2005. La creatività del made in Italy ha rappresentato dagli anni '60 in poi un'esperienza unica, che ha destato l'ammirazione di tutto il mondo. L'espressione made in Italy è divenuta così qualcosa di ben più importante di un semplice marchio d'origine: è diventata un sinonimo di eccellenza nel design, di qualità ed affidabilità universalmente riconosciute dei nostri prodotti e delle nostre tecnologie. Le nuove sfide della globalizzazione, tra cui spicca in modo particolare la crescente concorrenza "asimmetrica" della Cina nelle produzioni manifatturiere in cui l'Italia si è specializzata, pongono però oggi degli interrogativi sul futuro dello sviluppo del nostro Paese ed obbligano tutti - imprese, distretti, istituzioni e governo - ad un ripensamento delle strategie aziendali e di sistema, nonché delle politiche economiche. L'industria italiana va opportunamente tutelata nelle sedi internazionali da forme di concorrenza sleale e di contraffazione assolutamente inaccettabili. Occorre rimuovere i vincoli di sistema che limitano la competitività delle imprese italiane e favorire la crescita dimensionale delle aziende: per realizzare, ove necessarie, delocalizzazioni produttive e commerciali rivolte soprattutto a penetrare nuovi mercati; per accrescere le risorse da destinare alla R&S; per dar vita con opportuni investimenti in pubblicità e marketing a brand aziendali forti.

SOMMARIO

Prefazione, di Antonio Marzano
Il made in Italy e la sfida globale, di Adolfo Urso
Introduzione: il made in Italy tra commercio leale e innovazione industriale, di Alberto Quadrio Curzio

PREMESSA

I. I PROTAGONISTI DEL MADE IN ITALY: SETTORI, IMPRESE, DISTRETTI. CARATTERISTICHE STRUTTURALI DEL SISTEMA MANIFATTURIERO ITALIANO

1. Le specializzazioni produttive del made in Italy. Le 4 "A" dell'eccellenza manifatturiera italiana
2. Il sistema turistico: un altro punto di forza dell'Italia
3. Gli operatori: Pilastri, Colonne, Distretti

II. IL NODO DELLA COMPETITIVITÀ E LE CONSEGUENZE DELLA GLOBALIZZAZIONE

1. La perdita di quote di mercato dell'Italia nel commercio mondiale
2. L'Italia arretra nelle classifiche internazionali di competitività. Le inefficienze del sistema Paese: burocrazia, energia, trasporti
3. La crisi della bilancia commerciale italiana: problemi e prospettive

III. DUE GRANDI "SFIDE": IL CONFRONTO CON LA CINA E IL RILANCIO DELLA RICERCA. LE "AZIONI"

1. La Cina: minaccia o opportunità?
2. Ricerca e innovazione: il ritardo italiano ed europeo

IV. CONCLUSIONI

APPENDICE STATISTICA

APPENDICE DOCUMENTARIA: "Il made in Italy e la sfida globale", Documento di sintesi del Ministero delle Attività Produttive preparato per la Seconda Conferenza Nazionale sul Commercio con l'Estero